demos & PI
contatti newsletter area riservata
RAPPORTO GLI ITALIANI E LO STATO OSSERVATORIO CAPITALE SOCIALE IL MONDO A NORDEST MONITOR ITALIA LE INDAGINI EUROPEE
ULTIME EDIZIONI OSSERVATORIO SUL NORDEST
Il Nord Est e il difficile rapporto con lo Stato
(18 ottobre 2017)
vedi »
Il Nord Est perplesso sugli autovelox
(11 ottobre 2017)
vedi »
Il Nord Est e il Var
(4 ottobre 2017)
vedi »
ULTIME EDIZIONI RAPPORTO SULLA SOCIETÀ VICENTINA
X Rapporto Demos & Pi per Associazione Industriali Provincia di Vicenza
(21 luglio 2011 - file pdf)
vedi »
ULTIME EDIZIONI RAPPORTO SULL'ALTO VICENTINO
Rapporto 2005
(giugno 2005 - file pdf)
vedi »
Rapporto 2004
(gennaio 2004 - file pdf)
vedi »
Rapporto 2002
(giugno 2002 - file pdf)
vedi »
ULTIME EDIZIONI IL CIVISMO NEL NORDEST
Rapporto 2007
(gennaio 2007 - file pdf)
vedi »
Rapporto 2005
(gennaio 2005 - file pdf)
vedi »
ULTIME EDIZIONI ALTRE RICERCHE
Regionali 2015 - le stime di voto per il Veneto
(15 maggio 2015)
vedi »
Il Veneto e la lega
(9 marzo 2015)
vedi »
I veneti e l'informazione
(18 dicembre 2009)
vedi »
OSSERVATORIO SUL NORD EST - IL NORD EST E IL VAR

Svolto su incarico de Il Gazzettino, che ne ospita anche la pubblicazione settimanale, rileva gli atteggiamenti politici e culturali di Veneto, Friuli-Venezia Giulia e della provincia di Trento.
IL VAR? PIACE QUASI A TUTTI, MA NON A JUVE E VERONA
[di Natascia Porcellato]

Come viene giudicata l'introduzione del sistema VAR all'interno del campionato di calcio italiano 2107/2018? Molto positivamente, secondo i dati raccolti da Demos per l'Osservatorio sul Nord Est del Gazzettino. Oltre sette tifosi su dieci, infatti, lo giudicano positivamente perché consente una maggiore correttezza e rende il risultato più giusto. L'area critica, invece, che lo giudica negativamente perché interrompe troppo il gioco e rende le partite noiose, si ferma al 20%. Appare ampia, nonostante sia un settore di popolazione mediamente piuttosto informato sull'argomento, l'area dell'incertezza e della reticenza (8%).

Il VAR, acronimo dell'espressione inglese "Video Assistant Referee", è un sistema che integra l'arbitraggio classico delle partite di calcio con due ufficiali di gara che esaminano le situazioni dubbiose dell'incontro tramite ausilio di filmati. Questo sistema non è applicato all'intera partita, ma può essere utilizzato solo in quattro casi: segnatura di un gol, assegnazione di un calcio di rigore, espulsione diretta, possibile errore di identità con scambio di giocatore in caso di ammonimento o espulsione. Il VAR ha fatto il suo debutto il 19 agosto scorso, nel corso della prima giornata del campionato di Serie A, all'interno del match tra Juventus e Cagliari. È attraverso questo sistema, infatti, che è stato assegnato alla squadra di Rastelli un rigore tirato da Farias e parato senza troppi sforzi da Gigi Buffon.

Guardando alle diverse tifoserie e considerando le squadre maggiormente sostenute in Veneto, Friuli-Venezia Giulia e in provincia di Trento, emerge che sono i tifosi della Vecchia Signora quelli più tiepidi verso l'introduzione del VAR. Tra loro, infatti, i giudizi positivi si fermano al 53%, mentre aumentano sia i critici (27%) sia che coloro che non si esprimono (15%). Al contrario, sono i sostenitori dell'Inter a mostrare il favore più esteso al nuovo sistema di arbitraggio (84%), seguiti da quelli del Milan (73%). Sotto la media dell'area, invece, appare il consenso proveniente dai tifosi dell'Udinese (68%), tra cui crescono coloro che non si esprimono (21%), e dell'Hellas Verona (65%), che vedono una maggior presenza di voci critiche al VAR (35%).

Se dal sostegno passiamo all'antipatia, possiamo rilevare altre indicazioni interessanti. I tifosi che provano antipatia per la Juventus, non discostandosi dalla media, sono largamente a favore dell'introduzione della prova video (73%). Diversa è la situazione per quanti concentrano il proprio fastidio calcistico verso altri colori. Tra chi non sopporta il nerazzurro, infatti, il sostegno al VAR si ferma al 57%, mentre crescono sia i contrari (30%) sia coloro che non si esprimono (13%). È però tra quanti concentrano la propria insofferenza sul Milan che si invertono le tendenze: qui, infatti, il giudizio negativo sull'introduzione del VAR supera abbondantemente la maggioranza assoluta (62%), mentre il favore si ferma al 38%.




NOTA INFORMATIVA

L'Osservatorio sul Nord Est è curato da Demos & Pi per Il Gazzettino. Il sondaggio è stato condotto nei giorni 4-7 settembre 2017 e le interviste sono state realizzate con tecnica CATI e CAWI da Demetra. Il campione, di 1024 persone (rifiuti/sostituzioni: 5091), è statisticamente rappresentativo della popolazione con 15 anni e più residente in Veneto, in Friuli-Venezia Giulia e nella Provincia di Trento, per area geografica, sesso e fasce d'età (margine massimo di errore 3.06% con CAWI) ed è stato ponderato in base alle variabili socio-demografiche. I dati fino al 2007 fanno riferimento solamente al Veneto e al Friuli-Venezia Giulia. I dati sono arrotondati all'unità e questo può portare ad avere un totale diverso da 100.
Natascia Porcellato, con la collaborazione di Ludovico Gardani, ha curato la parte metodologica, organizzativa e l'analisi dei dati. Beatrice Bartoli ha svolto la supervisione dell'indagine CATI-CAWI.
L'Osservatorio sul Nord Est è diretto da Ilvo Diamanti.

Documento completo su www.agcom.it.

home  |  obiettivi  |  organizzazione  |  approfondimenti  |  rete demos & PI  |  partner  |  privacy step srl  ::  p. iva 02340540240