demos & PI
contatti newsletter area riservata
RAPPORTO GLI ITALIANI E LO STATO OSSERVATORIO CAPITALE SOCIALE IL MONDO A NORDEST MONITOR ITALIA LE INDAGINI EUROPEE

GLI ITALIANI E LO STATO

Rapporto annuale sugli atteggiamenti degli italiani nei confronti delle istituzioni e della politica. Realizzato su incarico del Gruppo L'Espresso, è giunto alla tredicesima edizione.

OSSERVATORIO CAPITALE SOCIALE
Osservatorio nazionale a cadenza trimestrale in collaborazione con Coop (Ass. Naz.le cooperative di consumatori). Senso civico, altruismo, solidarietà e altri comportamenti riconducibili al concetto di "capitale sociale".

IL MONDO A NORDEST

Analisi che fotografano un'area divenuta il simbolo delle profonde trasformazioni che attraversano la società settentrionale e italiana.

MONITOR ITALIA

Studi sulle tendenze sociali e politiche della società italiana. Un costante monitoraggio sull'opinione pubblica e sulle dinamiche politico-elettorali.

LE INDAGINI EUROPEE

Rapporti periodici sui temi dell'immigrazione, della cittadinanza, della partecipazione, osservati da una prospettiva continentale, nell'ambito del processo di costruzione dell'Ue.
continua continua continua continua continua
Le mappe di Ilvo Diamanti
La geografia degli orientamenti culturali, sociali e politici degli italiani, tracciata dagli articoli di Ilvo Diamanti per La Repubblica.
continua
Speciale Elezioni 2014
Coordinate e geografia del voto europeo e amministrativo 2014.
continua
I sondaggi realizzati per il programma RAI Visionari
Speciale Elezioni 2013
Speciale Elezioni 2010
22 novembre 2017
Nel Nord Est cresce il consenso all'eutanasia
L'ultima indagine Demos per l'Osservatorio sul Nord Est rileva un largo sostegno all'eutanasia, per la qual si dichiara d'accordo il 73% degli intervistati.
Il sostegno, oltre che vasto, nel corso del tempo è cresciuto e si è consolidato. Dal 56% rilevato nel 2002 al 67% del 2007 al 69% del 2012.
15 novembre 2017
La concezione della povertà a Nord Est
Cosa significa, oggi, essere poveri? Il 23% dei nordestini pensa che "povertà" sia potersi permettere solo l'indispensabile, mentre la stragrande maggioranza (74%) pensa che sia indigente chi non si può permettere neanche quello. Nell'opinione pubblica dell'area, dunque, si staglia il concetto di povertà assoluta come nettamente preponderante rispetto ad una visione più relativa della stessa.
L'idea di povertà come stato di deprivazione relativa è maggiormente presente tra le casalinghe (28%) e i pensionati (30%), ma è tra i disoccupati che la percentuale arriva a sfiorare la maggioranza assoluta (49%). All'opposto, riconoscono la povertà come stato di necessità assoluta soprattutto gli operai (90%) e i liberi professionisti (83%), gli impiegati (81%) e i lavoratori atipici (79%).
12 novembre 2017
Mappe - Ritorna Berlusconi, l'alleato necessario
l successo di Nello Musumeci alle Regionali in Sicilia ha posto in evidenza la debolezza del Centrosinistra. Ma anche, ovviamente, la capacità competitiva del Centrodestra. Il diverso rendimento dei due poli si spiega con la differente capacità di coalizione. Prima causa della sconfitta del M5s, irriducibile a ogni alleanza. Mentre sull'altro versante, l'accordo fra il Pd e le diverse formazioni di Sinistra è risultato impossibile. Questa situazione non appare condizionata da specifici fattori territoriali.

»Tabelle
8 novembre 2017
Nord Est, sempre di più dicono basta ai concorsi di bellezza
Nonostante i tentativi di ammodernarli, oggi il 40% dei nordestini ritiene che i concorsi di bellezza femminili debbano essere aboliti perché svalutano le donne. E sono proprio le donne (47%) più che gli uomini (32%) ad esprimersi più duramente contro questo tipo di competizioni.
home  |  obiettivi  |  organizzazione  |  approfondimenti  |  rete demos & PI  |  partner  |  privacy step srl  ::  p. iva 02340540240