demos & PI
contatti area riservata
RAPPORTO GLI ITALIANI E LO STATO OSSERVATORIO CAPITALE SOCIALE IL MONDO A NORDEST MONITOR ITALIA LE INDAGINI EUROPEE

GLI ITALIANI E LO STATO

Rapporto annuale sugli atteggiamenti degli italiani nei confronti delle istituzioni e della politica. Realizzato su incarico del Gruppo L'Espresso, è giunto alla tredicesima edizione.

OSSERVATORIO CAPITALE SOCIALE
Osservatorio nazionale a cadenza trimestrale in collaborazione con Coop (Ass. Naz.le cooperative di consumatori). Senso civico, altruismo, solidarietà e altri comportamenti riconducibili al concetto di "capitale sociale".

IL MONDO A NORDEST

Analisi che fotografano un'area divenuta il simbolo delle profonde trasformazioni che attraversano la società settentrionale e italiana.

MONITOR ITALIA

Studi sulle tendenze sociali e politiche della società italiana. Un costante monitoraggio sull'opinione pubblica e sulle dinamiche politico-elettorali.

LE INDAGINI EUROPEE

Rapporti periodici sui temi dell'immigrazione, della cittadinanza, della partecipazione, osservati da una prospettiva continentale, nell'ambito del processo di costruzione dell'Ue.
continua continua continua continua continua
Le mappe di Ilvo Diamanti
La geografia degli orientamenti culturali, sociali e politici degli italiani, tracciata dagli articoli di Ilvo Diamanti per La Repubblica.
continua
Speciale Elezioni 2014
Coordinate e geografia del voto europeo e amministrativo 2014.
continua
I sondaggi realizzati per il programma RAI Visionari
Speciale Elezioni 2013
Speciale Elezioni 2010
18 settembre 2019
Il Nord Est e il nuovo Governo
Il terremoto politico estivo si è concluso con la formazione del Governo Conte 2, approvata dal 40% dei nordestini mentre la maggioranza (54%) avrebbe preferito tornare alle urne.
Questo bivio divide e contrappone gli elettorati in maniera piuttosto netta. Da una parte, (ri)troviamo il centrodestra unito: gli elettori di Lega (93%), FdI (89%) e Forza Italia (70%) appaiono piuttosto compatti nel preferire il voto in autunno. Dall'altra, invece, i sostenitori del M5s (71%) che, insieme a quelli di Pd (86%) e LeU (79%), altrettanto compattamente prediligono la scelta del Conte bis.
17 settembre 2019
Mappe - Salvini, un percorso di guerra
Sono passati quasi trent'anni dal 1990. Quando per la prima volta Umberto Bossi radunò i militanti della Lega a Pontida. Ma la forza di attrazione dell'evento non si è ridotta. Al contrario. Domenica scorsa, secondo gli organizzatori, i presenti erano circa 80 mila. E, anche se le stime sono generose, è indubbio che il prato di Pontida fosse affollato come mai si era visto. Di certo, dal 1990 ad oggi si sono succedute molte, diverse Leghe.

»Tabelle
14 settembre 2019
Mappe - Un paese senza maggioranze
Da Salvini a Zingaretti, da un governo all'altro, il Paese procede, incerto e un po' "spaesato". Dietro al premier Giuseppe Conte. Al momento dell'investitura, nel giugno 2018, appariva un non-leader, capitato lì quasi per caso. Come il governo precedente, d'altra parte. Invece, dopo aver presieduto, per un anno e oltre, una maggioranza giallo-verde, lo ritroviamo ancora "al comando". Per questo, si parla di "Conte bis". Ma meglio sarebbe, forse, definirlo Conte 2. Perché oggi è alla guida di una coalizione diversa: giallo-rosa. Peraltro, il sondaggio dell'Atlante Politico di Demos per Repubblica , condotto negli ultimi giorni, mostra come la fiducia verso il governo, rispetto a luglio, prima delle dimissioni di Salvini, sia scesa al 44%: oltre 10 punti in meno. Una tendenza che riflette, soprattutto, la diversa base elettorale della maggioranza.

»Tabelle
11 settembre 2019
Nord Est: il futuro per i giovani è all'estero
"Per i giovani di oggi che vogliano fare carriera l'unica speranza è andare all'estero": secondo i dati analizzati da Demos per l'Osservatorio sul Nord Est, la pensa così la metà (50%) dei rispondenti di Veneto, Friuli-Venezia Giulia e della provincia di Trento.
Com'è cambiato questo orientamento nel tempo? Tra il 2008 e il 2009, l'accordo con l'idea che per fare carriera fosse preferibile andare all'estero raccoglieva il 40% delle indicazioni. A partire dal 2010, con l'acuirsi dell'impatto della crisi economica e finanziaria nelle regioni del Nord Est, aumenta anche la percezione che andarsene sia l'unica soluzione per chi ambisce a una carriera soddisfacente.
home  |  obiettivi  |  organizzazione  |  approfondimenti  |  rete demos & PI  |  partner  |  privacy step srl  ::  p. iva 02340540240