demos & PI
contatti area riservata
RAPPORTO GLI ITALIANI E LO STATO OSSERVATORIO CAPITALE SOCIALE IL MONDO A NORDEST MONITOR ITALIA LE INDAGINI EUROPEE

GLI ITALIANI E LO STATO

Rapporto annuale sugli atteggiamenti degli italiani nei confronti delle istituzioni e della politica. Realizzato su incarico del Gruppo L'Espresso, è giunto alla tredicesima edizione.

OSSERVATORIO CAPITALE SOCIALE
Osservatorio nazionale a cadenza trimestrale in collaborazione con Coop (Ass. Naz.le cooperative di consumatori). Senso civico, altruismo, solidarietà e altri comportamenti riconducibili al concetto di "capitale sociale".

IL MONDO A NORDEST

Analisi che fotografano un'area divenuta il simbolo delle profonde trasformazioni che attraversano la società settentrionale e italiana.

MONITOR ITALIA

Studi sulle tendenze sociali e politiche della società italiana. Un costante monitoraggio sull'opinione pubblica e sulle dinamiche politico-elettorali.

LE INDAGINI EUROPEE

Rapporti periodici sui temi dell'immigrazione, della cittadinanza, della partecipazione, osservati da una prospettiva continentale, nell'ambito del processo di costruzione dell'Ue.
continua continua continua continua continua
Le mappe di Ilvo Diamanti
La geografia degli orientamenti culturali, sociali e politici degli italiani, tracciata dagli articoli di Ilvo Diamanti per La Repubblica.
continua
Speciale Elezioni 2014
Coordinate e geografia del voto europeo e amministrativo 2014.
continua
I sondaggi realizzati per il programma RAI Visionari
Speciale Elezioni 2013
Speciale Elezioni 2010
22 maggio 2019
Nord Est: si legge poco
Ma quanto si legge in Veneto, Friuli-Venezia Giulia e in provincia di Trento? Secondo i dati analizzati da Demos per l'Osservatorio sul Nord Est, il 18% non ha letto alcun libro nel corso dell'ultimo anno e il 33% ne ha avuto tra le mani da 1 a 3 (lettori minimi). Una quota sostanzialmente analoga (31%) ha letto tra i 4 e gli 11 libri (lettori medi), mentre coloro che ne hanno letto almeno uno al mese nell'ultimo anno, i lettori forti, sono il 19%.
20 maggio 2019
Mappe - Elezioni europee, se decidono gli indecisi
Domenica 26 maggio si voterà per il Parlamento europeo. Un voto che ha e avrà significato politico "nazionale". E i sondaggi condotti prima del "silenzio demoscopico" hanno indicato tendenze chiare. La Lega in vantaggio, anche se in leggero calo. Il M5s: molto indietro. Anche se le polemiche con la Lega, probabilmente, lo stanno aiutando. E, comunque, davanti al Pd. Gli altri: lontani. A giocare un'altra partita. Comunque, importante, in prospettiva futura. In vista degli equilibri "instabili" di una maggioranza "instabile". Che, difficilmente, verrà "stabilizzata" dalle prossime elezioni. Dagli esiti, peraltro, incerti. Perché l'incertezza è divenuta la cifra degli elettori. In Italia e non solo.
15 maggio 2019
Nord Est: più regole per i social
Secondo i dati elaborati da Demos per l'Osservatorio sul Nord Est, il 54% degli intervistati è iscritto ad almeno una delle nuove forme di socialità virtuale (Facebook, Linkedin, ecc.).
Sono più "social" gli under 55, di genere maschile (60%) in possesso di un alto livello di istruzione (77%). Dal punto di vista socio-professionale, poi, la diffusione dell'iscrizione a social network appare piuttosto trasversale, coinvolgendo, con intensità diverse, operai (72%) e impiegati (71%), imprenditori (64%) e disoccupati (62%), liberi professionisti (91%) e studenti (95%).
10 maggio 2019
Mappe - Indecisi 2 su 3 e la Lega cala
A due settimane dal voto europeo, prevale l'incertezza. Solo un elettore su tre, infatti, dice di aver già deciso come votare. Così lo scenario delle prossime, imminenti, elezioni appare ancora avvolto nella nebbia.
D'altronde, le tendenze espresse dagli italiani, nel sondaggio dell'Atlante Politico, condotto da Demos per Repubblica, appaiono, a loro volta, "incerte". Instabili.
Perché i cambiamenti cominciano ad essere significativi.

»Tabelle
home  |  obiettivi  |  organizzazione  |  approfondimenti  |  rete demos & PI  |  partner  |  privacy step srl  ::  p. iva 02340540240