demos & PI
contatti area riservata
RAPPORTO GLI ITALIANI E LO STATO OSSERVATORIO CAPITALE SOCIALE IL MONDO A NORDEST MONITOR ITALIA LE INDAGINI EUROPEE

GLI ITALIANI E LO STATO

Rapporto annuale sugli atteggiamenti degli italiani nei confronti delle istituzioni e della politica. Realizzato su incarico del Gruppo L'Espresso, è giunto alla tredicesima edizione.

OSSERVATORIO CAPITALE SOCIALE
Osservatorio nazionale a cadenza trimestrale in collaborazione con Coop (Ass. Naz.le cooperative di consumatori). Senso civico, altruismo, solidarietà e altri comportamenti riconducibili al concetto di "capitale sociale".

IL MONDO A NORDEST

Analisi che fotografano un'area divenuta il simbolo delle profonde trasformazioni che attraversano la società settentrionale e italiana.

MONITOR ITALIA

Studi sulle tendenze sociali e politiche della società italiana. Un costante monitoraggio sull'opinione pubblica e sulle dinamiche politico-elettorali.

LE INDAGINI EUROPEE

Rapporti periodici sui temi dell'immigrazione, della cittadinanza, della partecipazione, osservati da una prospettiva continentale, nell'ambito del processo di costruzione dell'Ue.
continua continua continua continua continua
Le mappe di Ilvo Diamanti
La geografia degli orientamenti culturali, sociali e politici degli italiani, tracciata dagli articoli di Ilvo Diamanti per La Repubblica.
continua
I sondaggi realizzati per il programma RAI Visionari
13 gennaio 2021
Il Nord Est spera nel 2021
Com'è l'Anno che verrà visto da Veneto, Friuli-Venezia Giulia e dalla provincia di Trento? Secondo i dati raccolti da Demos per l'Osservatorio sul Nord Est del Gazzettino, un intervistato su due (50%) pensa che l'anno che è appena iniziato sarà migliore di quello che ci siamo lasciati alle spalle, mentre il 25% non crede ci saranno grandi differenze. I pessimisti, che prevedono un peggioramento, sono il 22%. Nelle passate rilevazioni, però, le aspettative verso l'anno nuovo erano improntate a un certo scetticismo.
11 gennaio 2021
Mappe - Nell’anno del Covid il primato è di Conte. Salvini il meno amato
Il 2020 è alla fine. Anzi, è finito. Domani saremo nel 2021. È il momento dei bilanci e delle previsioni, meglio ancora: delle attese. Orientamenti che cerchiamo di rilevare attraverso un sondaggio condotto da Demos nelle ultime settimane. Si tratta di un'operazione più difficile che in passato. Perché il 2020 è stato un anno "eccezionale". Il 2020: l'anno della pandemia. L'anno del virus. Insomma, irripetibile. Speriamo. Tuttavia, nonostante queste premesse, il sentimento dei cittadini assume un profilo meno pessimista del previsto. Soprattutto, di fronte al futuro. All'anno che verrà. Mentre, nel presente, confermano l'insoddisfazione espressa nel passato recente riguardo all'economia "nazionale".

»Tabelle
11 gennaio 2021
Mappe - Democrazia virale Con la pandemia torna la voglia di Parlamento
Nell'ultimo anno sono avvenuti cambiamenti profondi, che attraversano la società, la politica. E la democrazia. La principale causa di queste trasformazioni è il contagio. Il Virus. Ma non è l'unico motivo. Vi sono altri fattori che inter- agiscono e concorrono ad alimentare un "disagio democratico". Fattori globali, che agiscono su base inter-nazionale. Come abbiamo potuto osservare, in diretta, negli Usa, dopo l'esito delle elezioni presidenziali, che hanno sancito il successo di Joe Biden.

»Tabelle
23 dicembre 2020
Mappe - Viropoli, così con l'emergenza Covid rinasce la fiducia nello Stato
Siamo giunti alla XXIII edizione della ricerca, condotta da Demos per Repubblica, che rileva e analizza il "Rapporto fra gli italiani e lo Stato". Da oltre vent'anni. Ma non c'è bisogno di ricerche per scoprire che questo è un anno speciale. Diverso dagli anni passati e, speriamo, da quelli che verranno. Un anno in-dimenticabile. Durante il quale abbiamo cercato di difenderci e reagire. Di fronte all'emergenza improvvisa che ci ha coinvolti e - in parte - stravolti.

»Il 23° Rapporto Gli Italiani e lo Stato
home  |  obiettivi  |  organizzazione  |  approfondimenti  |  rete demos & PI  |  partner  |  privacy step srl  ::  p. iva 02340540240