demos & PI
contatti area riservata
RAPPORTO GLI ITALIANI E LO STATO OSSERVATORIO CAPITALE SOCIALE IL MONDO A NORDEST MONITOR ITALIA LE INDAGINI EUROPEE
ULTIME EDIZIONI OSSERVATORIO SUL NORDEST
Nord Est: per il 56% l'emergenza virus finirÓ entro maggio
(1 aprile 2020)
vedi »
Nord Est; il virus e la politica
(25 marzo 2020)
vedi »
Corona-virus: le misure adottate riscuotono il consenso del Nord Est
(18 marzo 2020)
vedi »
ULTIME EDIZIONI RAPPORTO SULLA SOCIETÀ VICENTINA
X Rapporto Demos & Pi per Associazione Industriali Provincia di Vicenza
(21 luglio 2011 - file pdf)
vedi »
ULTIME EDIZIONI RAPPORTO SULL'ALTO VICENTINO
Rapporto 2005
(giugno 2005 - file pdf)
vedi »
Rapporto 2004
(gennaio 2004 - file pdf)
vedi »
Rapporto 2002
(giugno 2002 - file pdf)
vedi »
ULTIME EDIZIONI IL CIVISMO NEL NORDEST
Rapporto 2007
(gennaio 2007 - file pdf)
vedi »
Rapporto 2005
(gennaio 2005 - file pdf)
vedi »
ULTIME EDIZIONI ALTRE RICERCHE
Regionali 2015 - le stime di voto per il Veneto
(15 maggio 2015)
vedi »
Il Veneto e la lega
(9 marzo 2015)
vedi »
I veneti e l'informazione
(18 dicembre 2009)
vedi »
OSSERVATORIO SUL NORD EST - NORD EST; IL VIRUS E LA POLITICA

Svolto su incarico de Il Gazzettino, che ne ospita anche la pubblicazione settimanale, rileva gli atteggiamenti politici e culturali di Veneto, Friuli-Venezia Giulia e della provincia di Trento.
ELEZIONI, 3 SU 4 FAVOREVOLI AL RINVIO
[di Natascia Porcellato]

La quotidianità ai tempi del Coronavirus non lascia spazio a molte cose, ma impone diverse rinunce. In questi giorni, siamo per lo più confinati in casa, se non per lo stretto necessario: spesa, una volta alla settimana; farmacia; lavoro. E alcuni hanno dovuto rinunciare anche a quest'ultimo. Bar, ristoranti, parrucchieri, estetiste, già dall'8 marzo; aziende non strettamente necessarie, in questi giorni. Tutti chiusi per Decreto. Tutti accomunati al resto della popolazione nell'incertezza di quello che sarà quando tutto questo sarà finito.

Tra le cose a cui stiamo rinunciando, c'è anche il voto che doveva tenersi il 29 marzo prossimo. Un Referendum confermativo dal quesito «Approvate il testo della legge costituzionale concernente "Modifiche agli articoli 56, 57 e 59 della Costituzione in materia di riduzione del numero dei parlamentari", approvato dal Parlamento e pubblicato nella Gazzetta Ufficiale della Repubblica Italiana - Serie generale - n° 240 del 12 ottobre 2019?». Che, concretamente, riduce il numero di seggi in Parlamento: da 630 a 400 per la Camera dei deputati e da 315 a 200 per il Senato della Repubblica.

L'ha rinviato il Governo Conte, i primi giorni di marzo, visto il montare dell'epidemia. E con questa decisione è d'accordo la stragrande maggioranza dei nordestini. Secondo i dati analizzati da Demos per l'Osservatorio sul Nord Est del Gazzettino, l'81% degli intervistati è favorevole al rinvio per tenere il Referendum in una data senza rischi, mentre è una quota limitata (15%) che avrebbe preferito farlo comunque, magari prendendo misure straordinarie ai seggi.

L'accordo con questa decisione è, oltre che ampio, assolutamente trasversale: sostiene l'Esecutivo in questa decisione il 94% degli elettori del Partito Democratico e l'81% di quelli della Lega di Salvini; l'88% dei sostenitori del Movimento 5 Stelle e l'80% di chi guarda al partito guidato da Giorgia Meloni.
Spostando l'orizzonte un po' più avanti, ci sono le elezioni amministrative, e altre decisioni da prendere. La Regione Trentino-Alto Adige, che le aveva fissate per il 3 maggio, ne ha già disposto il rinvio. Erano in attesa della data i cittadini della Regione Veneto, dei 38 Comuni veneti e dei 12 del Friuli-Venezia Giulia in scadenza: ora, invece, si ragiona sullo spostamento della tornata elettorale di mesi.
Anche in questo caso, i nordestini sono dalla parte della cautela: il 75% pensa sarebbe meglio votare in autunno per risolvere l'emergenza Covid-19 e consentire una campagna elettorale vera, mentre il 18% pensa che sarebbe opportuno votare comunque, magari prendendo misure straordinarie di tutela sanitaria ai seggi.

Come per la decisione di rinviare il Referendum, anche l'ipotesi di rinvio di Regionali e Amministrative trova un sostegno ampio e trasversale. Questa opzione, infatti, raggiunge il 92% del consenso tra gli elettori del partito di Zingaretti e si attesta al 74% tra quelli della Lega; raggiunge l'81% tra i sostenitori del Movimento 5 Stelle e il 72% tra quelli di Fratelli d'Italia.



NOTA INFORMATIVA

L'Osservatorio sul Nord Est è curato da Demos & Pi per Il Gazzettino. Il sondaggio è stato condotto tra il 11 e il 13 marzo 2020 e le interviste sono state realizzate con tecnica CATI, CAMI, CAWI da Demetra. Il campione, di 1003 persone (rifiuti/sostituzioni: 5682), è statisticamente rappresentativo della popolazione con 18 anni e più residente in Veneto, in Friuli-Venezia Giulia e nella Provincia di Trento, per provincia (distinguendo tra comuni capoluogo e non), sesso e fasce d'età (margine massimo di errore 3.09% con CAWI) ed è stato ponderato, oltre che per le variabili di campionamento, in base al titolo di studio.
I dati fino al 2007 fanno riferimento solamente al Veneto e al Friuli-Venezia Giulia. I dati sono arrotondati all'unità e questo può portare ad avere un totale diverso da 100.
I dati fino a febbraio 2019 fanno riferimento ad una popolazione di 15 anni e più.
Natascia Porcellato, con la collaborazione di Ludovico Gardani, ha curato la parte metodologica, organizzativa e l'analisi dei dati. Marco Fornea ha svolto la supervisione della rilevazione effettuata da Demetra.
L'Osservatorio sul Nord Est è diretto da Ilvo Diamanti.

Documento completo su www.sondaggipoliticoelettorali.it

home  |  obiettivi  |  organizzazione  |  approfondimenti  |  rete demos & PI  |  partner  |  privacy step srl  ::  p. iva 02340540240